Pole dance: lo sport che mi ha insegnato ad amare me stessa.

La mia ossessione per il pole dance è iniziata quasi cinque anni fa quando la mia meravigliosa amica, Alessandra, ha deciso di organizzarmi una festa a sorpresa completamente inaspettata. Non puoi immaginare la mia eccitazione quando ho aperto la porta per trovare sulla soglia mia sorella (che vive a Parigi). Amici vecchi e nuovi si sono riuniti per celebrarmi … e mi sono goduta ogni minuto!

L’attività scelta è un vero testamento che le mie sorelle e amici mi conoscono così bene, perché sono stata portata con gli occhi bendati in uno studio di pole dance. La splendida e sempre talentuosa Sarah Louise Preston (che potrai riconoscere da alcuni dei miei altri articoli) era lì per darci il benvenuto e ha continuato a mostrarci alcune mosse.

A questo punto devo esprimere la soggezione totale nel guardare una ballerina professionista combinare mosse con un palo. Sembra facile e senza sforzi – finché non lo provi. La prima lezione mi ha reso incredula. Una persona può davvero muoversi con così tanta grazia attorno a questo tubo di metallo? Appare una cosa contro la gravità! Con un paio di tentativi e una bravissima insegnante è possibile!

Una lezione è tutto quel che mi ci è voluto, per essere letteralmente conquistata. Ogni settimana ero determinata ad eccellere in questo nuovo sport – tenendo sempre la mia mossa preferita in mente: ‘super-girl’. “Un giorno voglio fare quella mossa!”, mi dicevo. Ciò di cui Alessandra non si è resa conto, è che lei non mi stava organizzando solo una bella festa per festeggiarmi, ma piuttosto mi stava regalando fiducia. Credere in se stessi è fondamentale quando si inizia un nuovo hobby, che si tratti di pittura o nuoto. Solo l’autodeterminazione vi darà la motivazione ad eccellere. All’età di 30, io stessa ero dubbiosa sulle mie capacità di intraprendere non solo una nuova avventura, ma di impadronirmene pure. Ovviamente, più progressi si fanno, più si possono effettivamente vedere i miglioramenti, più felice sarai con te stesso e il tuo ego avrà la sua meritata spinta d’elevazione.

Non prendere tutto ciò alla leggera. Quello che sto dicendo è importante, non per avere successo con i tuoi hobby o forma fisica, ma per essere più felice con te stesso e più a tuo agio con gli altri. Per chi mi conosce, sa che la timidezza non è mai stata un mio attributo, ma quando sei in reggiseno sportivo e pantaloncini cortissimi, davanti a uno specchio con altre sei ragazze seminude, non si può fare a meno di guardarsi e fare l’inevitabile: giudicare. Lo facciamo tutti, siamo tutti colpevoli. Giudichiamo noi stessi, giudichiamo gli altri, ci paragoniamo, e tutta questa procedura può essere talmente scoraggiante che ti viene voglia di gettare la spugna.

Non farlo! Quello che ho trovato nella classe di pole dance non è stato solo un legame femminile intenso, ma anche una spinta collettiva per rendere ognuno di noi una persona migliore. Fisicamente, emotivamente e mentalmente. E’ super melenso a dirlo, ma una sorellanza si è formata e quello che ho guadagnato andando a lezione, (anche se a volte facevamo solo stretching), è stato quello di vedermi in maniera diversa. Accettare ciò che si vede allo specchio può essere una cosa molto difficile, ma amare ciò che si vede allo specchio è la forma più alta di autostima possibile.

Quindi, per quelli di voi che hanno ancora la mentalità antica che pole dancing uguale strip tease: si prega di smettere. Una volta i miei zii italiani hanno visto un mio post su Facebook e mi hanno telefonato per capire se facevo lezioni di “lap dance”. No, non mi tolgo i vestiti. Non vengo pagata per danzare di fronte ad un gruppo di uomini arrapati ed ubriachi. Ancora di più, oggi che mi sono trasferita in una piccola città su un’isola spagnola, faccio fatica a spiegare che faccio uno sport con un “palo  americano” (come lo chiamano loro) perché le parole ‘pole dance’ sono un’altra maniera per dire ‘puttana’. Capisco che i termini inglesi possono confondere, ma è importante distinguerli per non dare una brutta connotazione a questo sport moderno.

Fortunatamente, Estrella Gimenez ora mi ha preso sotto la sua ala nella sua classe di Pole Fit e  continua la motivazione e lo scambio di coraggio. Crescere più forti e guadagnare eleganza in una classe sportiva è qualcosa cui chiunque può puntare.

Mi sto spingendo a limiti più alti con il mio corpo e la mia mente e finora non ci vedo nulla di negativo. Non sono costretta ad essere sexy, ma piuttosto scelgo di esserlo, perché mi piace quello che vedo nello specchio. Non voglio nascondere ciò che questo nuovo sport mi ha fatto diventare, perché mi ha aiutato ad accettare me stessa, e sono una persona molto più felice grazie a questo.

Se sei curioso di provare una classe di pole dance o pole fit, ti consiglio vivamente a farlo. La prima volta può fare paura, ma chissà. Potresti anche finire con il volerti più bene.

Per partecipare ad una delle mie lezioni di pole dance a Tenerife, o con la meravigliosa Estrella Gimenez, dai un’occhiata qui: https://www.facebook.com/FitnessPoleTenerife o https://www.poledanceshowcanarias.com/

Ti piace #TWERK? Dai un’occhiata QUI al mio workshop twerk con @kimjordancreations

 

Please follow and like us: